Appezzamenti e periodi da alcolismo

5 Motivi per Non Bere Alcol/Alcool/Alcolici - [Siate Responsabili Se Bevete] - Come Smettere di Bere

La codificazione da alcolismo il principio di azione

Posta un commento. Il gruppo dirigente post staliniano ebbe una nitida consapevolezza della scarsa produttività del sistema e della centralità della coercizione nel suo funzionamento. Per questo motivo le prime misure prese dal governo Malenkov riguardarono proprio l'allentamento appezzamenti e periodi da alcolismo cappio attorno al collo del contadino sovietico.

L'urgenza delle riforme venne confermata dagli ammassi delpari a 31,1 milioni di tonnellate, una quantità inferiore a quella del Le prime misure prese dal nuovo governo in materia agricola furono la riduzione delle imposte sugli appezzamenti individuali dei contadini, la appezzamenti e periodi da alcolismo dell'imposta in natura con una in denaro e l'aumento dei prezzi d'acquisto per le eccedenze della produzione agricola.

Gli arretrati delle imposte agricole degli anni precedenti furono annullati. Nel fu abolita l'imposta sul possesso di vacche e suini. La parte appezzamenti e periodi da alcolismo leone continuarono a farla gli appezzamenti privati, sui quali i contadini cominciarono a passare più tempo.

La produttività rimase ancorata ad un 8,4 quintali per ettaro, ancora inferiore agli 8,6 del La messa a coltura delle 'terre vergini'. Dopo il cattivo raccolto del la situazione era tanto grave da richiedere soluzioni eccezionali. Circa Zores Medvedev scrisse che l'impresa fu forse la più importante iniziativa kruscioviana ma è anche vero che nel lungo periodo il bilancio va ridimensionato alla luce delle contraddizioni emerse.

Inoltre, trattandosi di terre marginali, esse furono sottoposte ad un forte processo di erosione e la loro messa a coltura ebbe un forte impatto ambientale. Notevoli furono anche le conseguenze sociali. Questa massa umana veniva condotta sui luoghi di insediamento dove ad accoglierla non c'era la benché minima infrastruttura abitativa. Presto brutalità, alcolismo e teppismo accompagnarono l'arrivo dei lavoratori, atteso dagli abitanti di queste regioni come una calamità biblica.

Terre vergini. Di cui Kazakhstan. La destalinizzazione in campo agricolo. Dopo il XX Congresso furono introdotte nuove importanti riforme, come l'abolizione del minimo nazionale obbligatorio di trudoden e quindi la depenalizzazione del suo mancato raggiungimento.

Trattori al lavoro in un sovcos. Foto scattata nel In questo quadro va interpretata la decisione di fine del plenum del Comitato Centrale di riorganizzare le 8.

Sappiamo che le MTS, costituite da Stalin alla fine degli anni venti, furono le fortezze del partito nelle campagne durante gli anni duri della collettivizzazione. Inoltre i colcos erano obbligati a pagare alle MTS i servigi prestati nei campi con una parte del raccolto. L'acquisizione da parte dei colcos dei beni e delle funzioni delle MTS appezzamenti e periodi da alcolismo quindi ragionevole, in quanto eliminava un dualismo negativo per lo sviluppo dell'agricoltura sovietica.

Il progetto, che nelle intenzioni del appezzamenti e periodi da alcolismo sarebbe dovuto essere graduale, conobbe una folle accelerazione.

I colcos dovettero accollarsi anche il costo di carburanti e lubrificanti, nonché dei salari degli operatori delle macchine agricole che furono assorbiti dalle aziende. I dipendenti delle MTS non accettarono con entusiasmo il loro trasferimento perché questo rappresentava una caduta di status e di reddito. Molti di loro, forse la meta dei 2,2 milioni di trattoristi e meccanici, lasciarono le campagne, dando un duro colpo all'agricoltura e causando appezzamenti e periodi da alcolismo dei mezzi che si guastavano.

Importante fu il danno arrecato all'industria dei macchinariche dovette bloccare la produzione per lunghi periodi. Con la liquidazione delle MTS, essa perse il suo sbocco di mercato principale. I colcos, costretti ad usare tutti i fondi a disposizione per completare l'operazione, non furono in grado di acquistare nuovi macchinari.

Un ulteriore seme avvelenato appezzamenti e periodi da alcolismo gli insuccessi futuri fu quindi gettato. Come già successo nel passato, i contadini preferirono macellare il bestiame piuttosto che cederlo allo Stato. Egli, che aveva maturato negli anni una vera ossessione per il mais, spinse le regioni cerealicole tradizionali le terre nere a dedicarsi alla produzione di mangime per il bestiame.

Inoltre essa, per essere lanciata su ampia scala, aveva bisogno di tecnologie agricole e di prodotti chimici che l'URSS non aveva. Nella sua ristretta e dogmatica mentalità la sopravvivenza della proprietà privata rappresentava un freno alla produttività, in quanto il contadino ne preferiva la cura, snobbando i campi collettivi.

Furono adottate misure per ridurre la superficie degli appezzamenti e la possibilità di coltivarli. Neldopo anni di rinnovate discriminazioni, gli appezzamenti disponevano solo di 7 milioni di ettari, contro i ,7 del colcos e i dei sovcos.

I problemi del nuovo corso. I frutti avvelenati delle incoerenti politiche kruscioviane furono colti già nel Il raccolto fu ottimo, pari a milioni di tonnellate, ma incredibilmente gli ammassi andarono male e Mosca non poté mantenere le promesse di abbondanza fatte di recente alla popolazione. Questo perché le famiglie colcosiane, private di parte del proprio appezzamento e approfittando dell'ammorbidimento del regime, si impadronivano di parte del raccolto destinato agli ammassi per rifarsi delle perdite subite.

Egli, sotto la pressione di problemi aggravati dalle sue stesse politiche, stava cominciando a segare il ramo sul quale stava seduto. Anche il raccolto del fu notevole, pari a milioni di tonnellate. A segnare il passo era piuttosto la produzione di carne e prodotti zootecnicicolpita negativamente dalle politiche d'assalto del e dai colpi inferti all'allevamento privato.

Code infinite si accalcarono davanti ai negozi in tutte le principali città del paese. La produzione agricola era aumentata, ma ancor di più la domanda della popolazione urbana, favorita da una rapida crescita demografica e dai massicci investimenti pubblici varati dal regime.

La rabbia della gente era notevole anche perché il potere non aveva rinunciato a pubblicizzare i suoi presunti successi e a rilanciarli con imprudenti promesse. Il centro di gestione e direzione di colcos e sovcos, che era situato a livello dei rajkom, venne ampliato, creando dei centri di gestione specializzati che avrebbero dovuto coadiuvare e consigliare le aziende.

Questa riforma produsse un doppione burocratico senza contribuire a incrementare la produzione agricola. Un altro grave problema era rappresentato dal fatto che, nonostante il costante rialzo dei prezzi all'ammasso a partire dalin molte regioni del paese i prezzi pagati dallo Stato per i prodotti agricoli erano ancora inferiori ai costi di produzione.

Quindi, per le aziende, aumentare le vendite allo Stato significava aumentare le perdite. Per far fronte alle perdite le aziende dovevano scaricarle su altre produzioni e in particolare su bestiame e allevamento. L'analisi di questi eventi ci riporta alla centralità dei prezzi nel sistema sovietico.

La possibilità di manovrarli per conferire all'economia maggiore equilibrio tra domanda e offerta era certamente una strada auspicabile e avvertita con urgenza da molti economisti. Tuttavia l'impatto degli aumenti su una popolazione che era politicamente e psicologicamente portata a giudicare i prezzi bassi dei generi essenziali come l'unico, autentico prodotto del appezzamenti e periodi da alcolismo realizzato, fu appezzamenti e periodi da alcolismo.

I dirigenti moscoviti si convinsero ben presto che toccare i prezzi significava giocare col fuoco. Il fenomeno non si poteva spiegare solo con la siccità. I terreni in cui fu preservata la maggese risultarono di gran lunga più produttivi di quelli nei quali fu abolita. L'iniziativa del granturco si risolse in un grande fallimento, mandando sul lastrico parecchi colcos delle terre appezzamenti e periodi da alcolismo.

Nelle Terre vergini si stava verificando una vera appezzamenti e periodi da alcolismo propria catastrofe ecologica, in quanto milioni di tonnellate di terriccio fertile vennero rimosse dai campi dalle tempeste di vento, sterilizzando il suolo.

Le ultime grandi iniziative nel settore agricolo furono la costituzione di un sistema pensionistico universale anche per i colcosiani e la divisione categoriale del partito in un settore industriale e in uno agricolo.

La prima iniziativa, che ebbe come movente la volontà del regime di avvicinarsi alla sua immagine ideale, non poté comunque bilanciare i danni inferti negli ultimi anni al appezzamenti e periodi da alcolismo di vita contadino. Nel rapporto del plenum dell'ottobreche lo costrinse al pre-pensionamento forzato, i suoi accusatori non rinunciarono a rinfacciarli i risultati delle appezzamenti e periodi da alcolismo agricole e la condizione dei contadini. Ma mentre una gamba era solidamente posta dentro i confini del nuovo Stato, l'altra restava tragicamente piantata nelle sabbie mobili del vecchio.

La relativa vitalità con cui il mondo contadino rispose alle appezzamenti e periodi da alcolismo opportunità concesse dal potere dimostra che, se le riforme fossero state condotte con razionalità e coerenza fino allo smantellamento del sistema colcosiano, le campagne avrebbero potuto innescare un processo di trasformazione e trascinare con loro tutta l'economia del paese.

Nessun commento:. Post più recente Post più vecchio Home page. Iscriviti a: Commenti sul post Atom.