Cambiamenti dellECG ad alcolismo

La storia di un ex alcolista che è riuscito a vincere la sua fragilità

Se è possibile smettere di bere regulon durante il mezzo di un ciclo

A seguito dellemanazione del DPR 27 marzolEmergenza sanitaria sul territorio si trasformata da servizio che prevedeva il semplice invio dellambulanza sul luogo dellevento ed il successivo trasporto del paziente al Pronto Soccorso pi vicino, ad un vero e proprio sistema di soccorso, che consiste nellintegrazione delle fasi di soccorso con linvio del mezzo meglio cambiamenti dellECG ad alcolismo per il cos detto trattamento extraospedaliero Stay and Play rimani e lavoracos da incidere sullintervallo di tempo in cui la vittima rimane senza adeguata terapia Therapy Free Interval prima del trasporto allospedale pi idoneo.

In applicazione alla normativa nazionale, la fase dellemergenza extraospedaliera del soccorso registra, dagli anni novanta ad oggi, una progressiva implementazione organizzativa. Sistema di allarme sanitario, dotato di numero telefonico di accesso breve ed universalein collegamento con le Centrali Operative alle quali fanno capo tutte le richieste telefoniche di emergenza sanitaria.

La Centrale Operativa garantisce il coordinamento di tutti gli interventi nellambito territoriale di riferimento ed attiva la risposta ospedaliera 24 ore su NeI Punti di primo intervento, fissi o mobili, organizzati per esigenze stagionali in localit turistiche ed in cambiamenti dellECG ad alcolismo di manifestazioni di massa, sportive, religiose, culturali possibile effettuare il primo intervento medico in caso di problemi minori, stabilizzare il paziente in fase critica e, infine, attivare il trasporto protetto presso lospedale pi idoneo.

Dopo laccettazione, nei PS ospedalieri sono assicurati gli accertamenti diagnostici e gli eventuali interventi necessari per la soluzione del problema clinico presentato.

Nei casi pi complessi sono garantiti gli interventi necessari alla stabilizzazione del paziente e l'eventuale trasporto ad un ospedale in grado di fornire prestazioni specializzate, sotto il coordinamento della Centrale operativa.

In sintesi, il PS ha il solo compito di gestire i pazienti senza una importante criticit e, invece, stabilizzare il paziente che ha una criticit e per poterlo trasferire il pi rapidamente cambiamenti dellECG ad alcolismo in strutture pi adeguate per lo specifico trattamento. Il Dipartimento di Emergenza Urgenza e Accettazione DEA rappresenta unaggregazione funzionale di unit operative che mantengono la propria autonomia e responsabilit clinico-assistenziale, ma che riconoscono la propria interdipendenza adottando un comune codice di comportamento assistenziale, al fine di assicurare, in collegamento con le strutture operanti sul territorio, una risposta rapida e completa.

Sono inoltre assicurate le prestazioni di laboratorio di analisi chimico-cliniche e microbiologiche, di diagnostica per immagini, e trasfusionali. Ospedale sede di D. Altre componenti di particolare qualificazione, quali le unit per grandi ustionati, le unit spinali ove rientranti nella programmazione regionale, sono collocati nei DEA di II livello, garantendone in tal modo una equilibrata distribuzione sul territorio nazionale ed una stretta interrelazione con le centrali operative delle regioni.

Negli ospedali in cui mancano i DEA, cambiamenti dellECG ad alcolismo opera il trasferimento del paziente presso un altro ospedale provvisto dei reparti necessari alla gestione del paziente. La gestione di un paziente critico ben diversa da quella di un paziente in elezione; inoltre, nellambito della criticit si cambiamenti dellECG ad alcolismo distinguere:.

Nel paziente critico, la rianimazione e la stabilizzazione rappresentano una tappa prioritaria rispetto a una diagnosi immediata e corretta. Quindi, la gestione del paziente cambiamenti dellECG ad alcolismo inizia con una 1 valutazione del rischio di vita imminente.

Cambiamenti dellECG ad alcolismo rete dellemergenza-urgenza prevede che questa valutazione venga effettuata dallequipe delnel caso in cui il paziente venga trasportato in ambulanza, o dallinfermiere del triage, quando il paziente giunge spontaneamente in pronto soccorso.

I primi minuti della valutazione devono essere indirizzati agli eventi potenzialmente letali che coinvolgono le vie aeree e i sistemi respiratorio e cardiocircolatorio. Solo successivamente andranno valutati gli altri apparati.

Lutilizzo di un approccio cambiamenti dellECG ad alcolismo riduce il rischio di diagnosi perse e suggerisce un comune schema di assistenza e trattamento.

Per lapproccio immediato si usa il sistema ABCDE, validato in molti protocolli di trattamento demergenza vedi dopo. Successivamente si esegue una 2 valutazione della possibilit di un rapido instaurarsi di gravi complicanze tali da mettere a rischio la vita del paziente.

Per quest obiettivo, occorre iniziare un iter diagnostico in urgenza per definire la causa; liter deve essere condotto in funzione delle disponibilit di mezzi a disposizione. Si devono preferire delle procedure che forniscono rapidamente la diagnosi ed evitare quelle che rendono impossibile lassistenza al malato per un tempo eccessivo. Infine, occorre 3 valutare le cambiamenti dellECG ad alcolismo complicanze che provochino danni irreversibili ad organi o apparati.

Per prevenire queste ultime due complicanze occorre impostare un corretto iter terapeutico in base alla condizione patologica. Per essere rapidi in una condizione durgenza e avere un dialogo condiviso e comprensibile con gli altri colleghi che gestiscono unurgenza, esistono algoritmi terapeutici condivisi a livello internazionale per poter gestire al meglio cambiamenti dellECG ad alcolismo diverse condizioni cliniche es.

ATLS utilizzato nel paziente politraumatizzato. Questo approccio permette di identificare rapidamente le priorit di intervento. La valutazione dell Cambiamenti dellECG ad alcolismo vie aereeovvero la valutazione della perviet e la protezione delle vie aeree sono fondamentali per una funzione respiratoria normale e devono essere sempre garantite in condizioni di urgenza-emergenza.

Le cause pi comuni di ostruzione delle vie aeree sono la caduta allindietro della base della lingua, la presenza di corpi estranei, linalazione di sangue o materiale gastrico o altro, il laringospasmo, ledema sovraglottico o glottico, le stenosi periglottiche o tracheali oppure altre complicanze post-intubazione e, infine, il broncospasmo.

Non esistono strumenti in grado di misurare direttamente la perviet delle vie aeree, ma sono fondamentali la ricerca di fattori di rischio e la valutazione clinica del paziente. Tuttavia, unostruzione delle vie aeree che influisce sulla funzione respiratoria pu essere rilevata da un monitoraggio degli scambi respiratori. La prevenzione e il trattamento di unostruzione delle vie aeree non possono prescindere dallindividuazione e dalla risoluzione della causa.

Nel frattempo, occorre comunque mettere in atto alcune misure perch unostruzione completa delle vie aeree pu essere letale nellarco di alcuni minuti. In ordine di invasivit e di esecuzione, le manovre di assistenza respiratorie comprendono:. Somministrazione supplementare di O2: aiuta a guadagnare tempo nel caso lostruzione non sia completa e vi sia una ventilazione residua.

Cambiamenti dellECG ad alcolismo di cavo orale e faringe: spesso allevia lostruzione e pu facilitare eventuali manovre invasive successive. Manovre manuali: liperestensione del capo da cambiamenti dellECG ad alcolismo eseguire in pazienti con trauma cervicale, diagnosticato o sospettoil sollevamento del mento e la sublussazione della mandibola e lestrazione di corpi estranei visibili spesso risolvono lostruzione in pazienti con stato di coscienza alterato.

Cannule oro- o nasofaringee: permettono di creare un passaggio daria posteriormente alla base della lingua e di mantenere pervia la faringe; la cannula orofaringea poco tollerata da parte di pazienti coscienti e cambiamenti dellECG ad alcolismo questi casi indicata la cannula nasofaringea. Intubazione tracheale: pu rendersi necessaria per il fallimento di tutte le manovre precedenti, per proteggere la via aerea dal rischio di inalazione di sangue, materiale gastrico o altro, oppure quando sia prevista la necessit di ventilazione artificiale prolungata.

Richiede tuttavia una grande competenza affinch venga eseguita con efficienza e senza lesioni. Cricotiroidotomia o tracheotomia: utilizzate quando lintubazione tracheale indicata, ma impossibile da eseguire.

Maschera laringea: fatta anatomicamente in maniera speculare rispetto allo spazio glottico per cui ci si poggia sopra, la copre e in questo modo ho una comunicazione diretta tra lo spazio glottico e lesterno. Posizionata in faringe, davanti alladitus laringeo, permettono la ventilazione spontanea o artificiale. Consiste in un tubo che termina con una membrana fatta a losanga, che viene inserita sgonfia e una volta posizionata in fondo alla cavit orale viene gonfiata.

Non richiede un controllo visivo per il posizionamento cambiamenti dellECG ad alcolismo solo che venga scelta la misura adatta Figura 1. Maschera laringea posizionata. Molto utilizzata per il paziente traumatizzato. Anche per la valutazione del Breathing funzione respiratorialesame obiettivo spesso il miglior monitoraggio della funzione respiratoria disponibile. I segnali clinici di allarme per una compromissione della funzione respiratoria sono:. Paziente in coma o in arresto respiratorio o concomitante instabilit emodinamica; Segni o sintomi di ostruzione delle vie aeree; Alterazioni della frequenza respiratoria: la tachipnea un segno poco specifico, ma fondamentale, di distress respiratorio e pu essere dovuta a ipossiemia, ipercapnia o acidosi.

Una bradipnea spinta, invece, pu essere dovuta a esaurimento muscolare in corso di cambiamenti dellECG ad alcolismo respiratoria, a una patologia neuromuscolare o pu far sospettare una patologia neurologica centrale. La FR si pu calcolare semplicemente contando gli atti respiratori percepiti palpando od osservando il torace del paziente. Alterazioni della frequenza cardiaca: una tachicardia pu essere un iniziale compenso di unipossiemia.

Quando invece lipossia persiste o diventa pi grave, la frequenza cardiaca diminuisce fino allasistolia. La tachicardia tuttavia un segno piuttosto aspecifico.

Incapacit a terminare le frasi. Cambiamenti dellECG ad alcolismo stato di coscienza: pu derivare tra laltro da uninsufficienza respiratoria. Pu essere un segno tardivo rispetto al monitoraggio strumentale ed di difficile rilevazione in alcuni casi.

Anche il pallore pu essere un segno di ipossiemia, cambiamenti dellECG ad alcolismo nei bambini. Auscultazione toracica. Esistono tuttavia numerosi strumenti per monitorare la funziona respiratoria.

Lemogasanalisi cambiamenti dellECG ad alcolismo considerata il gold standard per la valutazione e il monitoraggio degli scambi gassosi.

Il pulsossimetro o saturimetro utilizza radiazioni luminose, le quali attraversano un letto vascolare e raggiungono un rilevatore. In questo modo lemoglobina ossidata viene misurata in maniera cambiamenti dellECG ad alcolismo invasiva ed espressa come percentuale dellemoglobina totale SpO2.

Inoltre, vengono rilevate la frequenza e lampiezza delle pulsazione che perfondono il letto vascolare, cosicch con lo stesso strumento possono essere monitorate anche la frequenza e la perfusione periferica.

Dal punto cambiamenti dellECG ad alcolismo vista strumentale, il monitoraggio della meccanica respiratoria in urgenza-emergenza eseguibile in pazienti sottoposti a ventilazione invasiva, attraverso cio un tubo endotracheale o una tracheo- o cricoidotomia. Cambiamenti dellECG ad alcolismo, la cambiamenti dellECG ad alcolismo per immagini svolge un ruolo importante nella definizione della causa di una cambiamenti dellECG ad alcolismo respiratoria compromessa. La radiografia del torace, che in condizioni di urgenza spesso possibile eseguire anche solo in cambiamenti dellECG ad alcolismo anteroposteriore, permettono di identificare danni a livello del parenchima polmonare, versamenti pleurici, lesioni traumatiche.

Lecografia del torace, rispetto alla radiografia, permette la valutazione dinamica del torace ed facilmente e velocemente ripetibile cambiamenti dellECG ad alcolismo costi biologici per il paziente. Pertanto rappresenta lo strumento migliore per il monitoraggio dellefficacia della ventilazione. Inoltre, sotto guida ecografica, possibile eseguire manovre terapeutiche quali toracentesi e posizionamento di drenaggi toracici. Somministrazione O2 supplementare: per tutti i pazienti ipossici, indipendentemente dalla causa.

Altri elementi cambiamenti dellECG ad alcolismo devono guidare la decisione di ventilare un paziente sono la stabilit cardiovascolare, lo stato neurologico, eventuali comorbilit e la risposta a eventuali terapie. La valutazione della Circulation sistema cardiovascolare inizia gi dallapproccio al paziente critico e con lispezione del suo aspetto generale. Condizioni di elevata gittata cardiaca sono associate a cute calda, mentre i pazienti in bassa gittata si presentano ipotermici e con estremit cambiamenti dellECG ad alcolismo.

Tuttavia, per una migliore definizione del corretto funzionamento del sistema cardiovascolare, vengono comunemente utilizzate alcune cambiamenti dellECG ad alcolismo fisiologiche che variano dai comuni segni vitali alle variabili emodinamiche invasive e di trasporto specialistico.

Questi parametri cambiamenti dellECG ad alcolismo comprendono la frequenza cardiaca, la pressione cambiamenti dellECG ad alcolismo, la temperatura corporea e la frequenza respiratoria. Accanto a questi, rivestono particolare importanza nel paziente critico il monitoraggio della pressione venosa centrale PVC e dei parametri di perfusione diuresi, ScvO2 e lattati cambiamenti dellECG ad alcolismo alcuni aspetti del monitoraggio funzionale responsivit al carico volemico.

Nel complesso questi parametri vitali definiscono il grado di stabilit emodinamica del paziente critico fondamentale per stabilire il rischio di vita del paziente. Secondo il professor Bellotti, la stabilit emodinamica si definisce invece quando un paziente non risponde alle nostre manovre rianimatorie di terapia intensiva: es.

Quindi, se un paziente instabile, il primo obiettivo quello di stabilizzarlo per garantire unadeguata perfusione tissutale. I differenti tipi di schock e i loro trattamenti saranno presentati singolarmente in altre sezioni del testo.

Ottimizzazione dellossigenazione: mediante somministrazione di O2, per mantenere una PaO2 di almeno mmHg, oppure con la ventilazione a pressione positiva non invasiva o invasiva se necessario. Monitoraggio emodinamico: il livello di monitoraggio deve tenere conto della gravit e dellevolutivit del quadro clinico; 4. Rianimazione volemica; 5. Riduzione del consumo di O2. Correzione dello squilibrio acido-base: lacidosi metabolica come risultato dello shock tende a risolversi generalmente con il ripristino di unadeguata pressione di perfusione e ossigenazione.

La Disability monitoraggio neurologico sta ad indicare la necessit di una valutazione dello stato di coscienza che uno dei parametri vitali che necessario monitorare in ogni paziente, in condizioni critiche o meno. Al primo incontro, il suo livello di coscienza il primo elemento che possibile valutare ma nella gerarchia ABCDE viene al quarto posto dopo ABC per due ragioni: la prima che in condizioni di emergenza indispensabile stabilizzare un paziente dal punto di vista cardiorespiratorio per avere il tempo di procedere a una valutazione neurologica; la seconda che lo stato di coscienza di un paziente critico molto spesso alterato non per patologie neurologiche, ma proprio a causa di uninsufficienza respiratoria o cardiocircolatoria.

I segnali di allarme che bisogna cogliere per valutare la compromissione neurologica sono:. Coscienza: esistono scale che permettono unavalutazione rapida e ripetibile dello stato di coscienza.

La Glasgow Coma Scale ormai la scala pi usata. Risposta motoria: lattivit motoria, spontanea o provocata, sicuramente la componente pi importante della GCS, come di qualunque esame neurologico eseguito in emergenza.

Pupille: importante osservare il diametro pupillare e la loro simmetria, nonch la presenza del riflesso fotomotore diretto e consensuale. Movimenti oculari: i movimenti normali dipendono dallintegrit della connessione bulbo-ponto- mesencefalica. Per un esame pi completo bisogna valutare la cambiamenti dellECG ad alcolismo a riposo dello sguardo, la presenza di nistagmo e la risposta a stimoli come la rotazione del capo o la stimolazione calorica della membrana timpanica.

Lesecuzione ripetuta ogni 6,12 o 24 ore di una TC pu essere utile per monitorare landamento di un danno cerebrale traumatico o emorragico.