Malattia di cervello di alcolismo

I falsi miti sull'alcol

Se ci può essere un ritardo se fermato bevendo il contraccettivo

È molto più comune nelle persone di discendenza europea occidentale rispetto a chi è di origine asiatica o africana. La base genetica della malattia è stata scoperta nel grazie ad una ricerca internazionale guidata dalla Hereditary Disease Foundation. I sintomi malattia di cervello di alcolismo della malattia possono iniziare a qualsiasi età, ma più frequentemente tra i 35 e i 44 anni di età.

I primi sintomi sono spesso sottili problemi di umore o cognitivi a cui segue una generale mancanza di coordinazione e un'andatura instabile. Con l'avanzare della malattia i movimenti non coordinati del corpo malattia di cervello di alcolismo sempre più evidenti e sono accompagnati da un calo delle capacità mentali e problemi comportamentali e psichiatrici. Le complicanze, come la polmonitele malattie cardiache e i danni fisici da malattia di cervello di alcolismo, riducono l' aspettativa di vita a circa 20 anni a partire dall'esordio dei sintomi.

Non esiste una cura per la condizione e un'assistenza a tempo pieno diventa necessaria nelle fasi più avanzate della malattia. I trattamenti sono solo farmacologici e non possono alleviare molti dei suoi numerosi sintomi.

Nonostante la corea di Huntington fosse stata riconosciuta come un disturbo fin da almeno il Medioevola causa è rimasta sconosciuta fino agli ultimi decenni del XX secolo. La condizione, nel corso degli anni, è stata associata a diversi appellativi, in origine chiamata semplicemente "corea" per i tipici movimenti a scatti danzanti, essa è stata poi anche chiamata "corea ereditaria" e "corea cronica progressiva". La prima descrizione completa della malattia fu ad opera di George Huntington e malattia di cervello di alcolismo nel Esaminando la storia medica combinata di diverse generazioni di una famiglia che presentavano sintomi simili, egli si rese conto che queste condizioni dovevano essere correlate.

When either or both the parents have shown manifestations of the disease But if by any chance these children go through life without it, the thread is broken and the grandchildren and great-grandchildren of the original shakers may rest assured that they are free from the disease.

Durante la riscoperta della teoria mendelianaavvenuta a cavallo del XX secolola malattia di Huntington è stata utilizzata come esempio di trasmissione autosomica dominante. Nello stesso tempo, vennero fatte scoperte fondamentali riguardanti i meccanismi della malattia, compresi gli accertamenti eseguiti dal gruppo di ricerca di Anita Harding sugli effetti della lunghezza del gene.

La condizione originariamente chiamata corea di Huntington è conosciuta come malattia di Huntingtonpoiché non tutti i pazienti sviluppano la corea e per via dell'importanza dei problemi cognitivi e comportamentali.

Il tasso di incidenza è più alto nelle popolazioni di discendenza europea occidentalecon una media intorno a casi per Uno dei più alti valori di prevalenza, si registra nelle isolate popolazioni della regione del lago di Maracaibo in Venezueladove la malattia di Huntington colpisce fino a 7. Fino alla scoperta del test genetico, le malattia di cervello di alcolismo potevano includere soltanto la diagnosi clinica basata sui sintomi fisici e su una storia familiare di malattia di Huntington, escludendo coloro che erano morti per altre cause prima della diagnosi.

Con la sempre maggior disponibilità del test genetico è probabile che i dati sull'incidenza e sulla prevalenza possano aumentare. La malattia di Huntington è una delle malattie da espansione di triplette : esse sono causate dall'allungamento, in misura superiore al normale, di una sezione ripetuta di un gene. Generalmente, le persone sane presentano meno di 36 ripetizioni CAG nella regione polyQ; [21] una sequenza di 36 o più triplette comporta la produzione di una proteina che ha caratteristiche diverse.

La malattia di Huntington è una malattia a ereditarietà autosomica dominanteil che significa che un individuo affetto, generalmente, eredita una copia del gene con un'espansione della ripetizione della tripletta nucleotidica l'allele mutante da un genitore affetto. Questa probabilità è indipendente dal sesso. Tutti gli esseri umani hanno due copie del gene che codifica la proteina huntingtina HTT ; il gene è chiamato anche IT15 Interesting Transcript Parte di questo gene è costituita da una sezione che varia in lunghezza tra individui e tra una generazione e l'altra.

Quando la lunghezza di questa sezione ripetuta raggiunge una certa soglia, produce una forma alterata della proteina, chiamata proteina huntingtina mutata mHtt, Htt mutante. Le funzioni differenti di questa proteina sono la causa delle alterazioni patologiche che a loro volta causano i malattia di cervello di alcolismo della malattia. La proteina huntingtina HTT interagisce con oltre altre proteine e sembra avere molteplici funzioni biologiche.

La mutazione della malattia di Huntington è geneticamente dominante a penetranza quasi completa: la mutazione di uno dei geni HTT di una persona causa la malattia. La forma alterata mHtt aumenta la morte di alcuni tipi di neuroni.

Ripetizioni della tripletta CAG superiori alle 28 risultano instabili nella fase di replicazione e questa instabilità tende ad aumentare all'aumentare del numero di ripetizioni presenti. Il comportamento di questa proteina mutata non è completamente noto, ma si sa che è tossico per alcuni tipi di cellule, in particolare quelle del cervello.

Il danno precoce è più evidente nel corpo striatoma come la malattia progredisce, altre aree del cervello vengono colpite anche più vistosamente. I primi sintomi sono attribuibili alle funzioni del corpo striato e le sue connessioni corticali, val a dire il controllo sul movimento, l'umore e le funzioni cognitive superiori.

Gli individui con entrambi i geni coinvolti sono rari. Il gene della huntingtina viene espresso in tutte le cellule di mammifero. Le concentrazioni più elevate si trovano nel cervello e nei testicolimentre vi sono moderate quantità nel fegatonel cuore e nei polmoni. Essa interagisce con le proteine che sono coinvolte nella trascrizionenella segnalazione cellulare e nel trasporto intracellulare.

Essa agisce anche malattia di cervello di alcolismo agente anti- apoptotico per prevenire la morte cellulare programmata e controlla la produzione del fattore neurotrofico cerebraleuna proteina che protegge i neuroni e regola la loro nascita durante la neurogenesi. L'HTT facilita anche il trasporto vescicolarela trasmissione sinaptica neuronale e controlla la trascrizione genetica. La proteina CREB-binding CBPun fattore di trascrizione, risulta essenziale per la funzionalità cellulare, poiché agisce come co-attivatore per un numero significativo di promotori.

La maggior parte delle complicanze pericolose per la vita, derivano dal coordinamento muscolare e, in misura minore, dai cambiamenti comportamentali indotti dal progressivo declino della funzionalità cognitiva. Il più grande rischio è di sviluppare la polmonite ; metà degli affetti da malattia di Huntington muore per questa causa. Con il deterioramento della capacità di sincronizzare i movimenti, si presentano problemi di compensazione polmonare, un aumento del rischio di aspirazione di cibo o bevande e un incremento delle probabilità di contrarre la polmonite.

Il secondo rischio malattia di cervello di alcolismo grande sono le malattie cardiache, che sono responsabili di quasi un quarto dei decessi di persone con la malattia. Non è chiaro fino a che punto i pensieri suicidi siano influenzati da sintomi psichiatrici oppure dal desiderio del malati di evitare le fasi successive della malattia. Questo processo porta, nel tempo, ad una sempre minor capacità di rilascio dei neurotrasmettitori.

Questi includono: effetti sulle proteine chaperoneche aiutano le proteine a ripiegare e a rimuovere quelli mal ripiegate; interazioni con le caspasiche rivestono un ruolo nel processo di rimozione delle cellule; l' effetto tossico della glutammina sulle cellule nervose ; malattia di cervello di alcolismo menomazione della capacità di produzione di energia all'interno delle cellule; effetti sull'espressione di geni.

Gli effetti citotossici della mHTT sono fortemente amplificati dalle interazioni con una proteina chiamata Rhesche si esprime principalmente nel corpo striato.

La malattia malattia di cervello di alcolismo Huntington colpisce tutto il cervello, ma alcune aree appaiono più vulnerabili di altre. Gli effetti precoci più importanti si verificano soprattutto in una zona dei nuclei della basechiamata corpo striato che è composta dal nucleo caudato e dal putamen. Quando esse perdono cellule, appaiono ridotte di dimensioni. I nuclei basali, la parte del cervello più ampiamente colpita nelle fasi iniziali della malattia, giocano un ruolo chiave nel movimento malattia di cervello di alcolismo nel controllo del comportamento.

Le loro funzioni non sono pienamente comprese, ma le teorie correnti suggeriscono che essi facciano parte del sistema delle funzioni esecutive [45] e del circuito motorio. Per intraprendere un movimento particolare, la malattia di cervello di alcolismo cerebrale invia un segnale ai nuclei basali che porta ad inibire uno specifico circuito e quindi ad effettuare il movimento.

Se questi movimenti appaiono bruschi e con una distribuzione casuale, essi suggeriscono una diagnosi di malattia di Huntington. Sintomi cognitivi o psichiatrici sono raramente presenti alla prima diagnosi, mentre sono solitamente riconosciuti a posteriori o quando si sviluppano ulteriormente.

I sintomi della malattia di Huntington generalmente diventano evidenti tra i 40 e i 50 anni, ma possono esordire a qualsiasi età, dall'infanzia alla vecchiaia.

I più caratteristici sintomi fisici iniziali sono movimenti a scatti, casuali e incontrollabili chiamati " corea ". Le conseguenze più comuni sono instabilità, anormale espressione del viso e difficoltà nel masticaredeglutire e nel parlare. Pure gli episodi convulsivi si presentano frequentemente. Le capacità cognitive vengono progressivamente compromesse. Vengono rilevati deficit di memoria a breve termine e difficoltà nella memoria a lungo terminetra cui deficit nella memoria episodica memoria della propria vitanella memoria procedurale memoria di come si esegue un'attività e la memoria di lavoro.

Sono state riportate anche manifestazioni neuropsichiatriche, quali ansiadepressioneuna riduzione delle emozioni svuotamento affettivoegocentrismoaggressività e comportamenti compulsivi. Questi ultimi possono causare o peggiorare alcune dipendenzetra cui alcolismoludopatia e l' ipersessualità. L'Huntingtina mutante si esprime in tutto il corpo ed è correlata ad anomalie nei tessuti periferici che sono direttamente causate da tale espressione genica al di fuori del cervello.

Queste anomalie comprendono: atrofia muscolareinsufficienza cardiacaridotta tolleranza al malattia di cervello di alcolismoperdita di peso, osteoporosi e atrofia testicolare. Strumenti di imaging biomedicocome la tomografia computerizzata TC e la risonanza magnetica MRIpossono mostrare, all'inizio della malattia, atrofia malattia di cervello di alcolismo nucleo caudato. Tuttavia questo malattia di cervello di alcolismo non è diagnostico per la condizione.

Tecniche di neuroimaging malattia di cervello di alcolismo come la risonanza magnetica e la PET possono mostrare cambiamenti nell'attività cerebrale prima della comparsa dei sintomi fisici, ma sono strumenti sperimentali, e non ancora, alutilizzati in clinica.

La maggior parte dei casi restanti che non presentano alterazione genetica, vengono chiamati disturbi simil-Huntington. Esempi principali malattia di cervello di alcolismo la corea acantocitosineurodegenerazione associata alla pantotenato chinasi e la sindrome di McLeod legata al sesso. Anche prima della comparsa dei sintomi, i test genetici possono confermare se un individuo o un embrione possiede una copia con ripetizioni della sequenza trinucleotidica del gene HTT che causa la malattia.

La diagnosi precoce ha forti implicazioni sulla psicologia di un individuo, sulla sua carriera lavorativa, sulle sue decisioni in merito al futuro, sul suo nucleo familiare e sulle sue relazioni. Poiché la malattia di Huntington prevede un modello ereditario di tipo autosomico dominante, vi è una forte probabilità di sviluppare la condizione, nelle persone che presentano un rischio genetico.

Il test genetico per la malattia consiste in un esame del sangue che conta il numero di ripetizioni CAG in ciascuno degli alleli HTT. Tuttavia, un test negativo significa che l'individuo non porta nel suo cariotipo la copia espansa del gene e quindi non svilupperà mai la malattia. Counseling e le linee guida sull'uso dei test genetici per la malattia sono diventati modelli per le altre malattie genetiche, come le atassie cerebellari autosomiche dominanti.

Gli embrioni prodotti tramite fecondazione in vitro possono essere geneticamente testati per la malattia di Huntington utilizzando la diagnosi genetica preimpianto PGD. Alcune forme di diagnosi genetica preimpianto consentono agli individui a rischio di avere figli sani senza rivelare il proprio genotipo e senza avere informazioni sul proprio rischio.

Malattia di cervello di alcolismo test di esclusione, il DNA degli embrioni viene confrontato con quello dei genitori e dei nonni per evitare l'ereditarietà della porzione cromosomica contenente il gene dei nonni colpiti dalla malattia. Nei test di non divulgazione, solo gli embrioni liberi da malattia vengono impiantati in uteromentre il genotipo dei genitori e, quindi, il loro rischio di sviluppare la condizione non viene mai reso noto. È possibile anche ottenere una diagnosi prenatale su di un embrione o su un feto nel grembo materno, utilizzando materiale genetico fetale acquisito attraverso il prelievo di villi coriali villocentesi o di liquido amniotico amniocentesi.

La diagnosi prenatale viene eseguita con l'intenzione che se il feto viene trovato con le ripetizioni nel gene HTT o, nei test di esclusione, si trova che malattia di cervello di alcolismo ad 'alto rischio'la gravidanza verrà terminata. Non esiste una cura per la malattia di Huntington, ma vi sono trattamenti disponibili per ridurre la gravità di alcuni dei suoi sintomi.

La perdita di peso e la difficoltà di mangiare per via della malattia di cervello di alcolismo dovuta alla mancanza di coordinazione muscolare, sono caratteristiche comuni nella malattia, e rendono pertanto la gestione della nutrizione un aspetto sempre più importante con l'avanzare della malattia. I pazienti con malattia di Huntington possono ricorrere ad un fisioterapista per trattare in modo non invasivo e senza farmaci i sintomi fisici.

I fisioterapisti possono valutare il rischio di caduta e le strategie più idonee per prevenirle, nonché possono provvedere ad un rafforzamento muscolare, allo stretching e ad esercizi cardiovascolari. Ausili per la deambulazione possono essere anche prescritti a seconda dei casi. I fisioterapisti prescrivono anche esercizi di respirazione e tecniche di liberazione delle vie aeree quando si va incontro allo sviluppo di problemi respiratori. La riabilitazione durante la fase tardiva mira invece a compensare le perdite motorie e funzionali.

Sono stati segnalati numerosi farmaci in grado malattia di cervello di alcolismo produrre benefici in animali, tra cui la creatinail coenzima Q10 e la minociclina antibiotico.

Alcuni di questi sono stati poi testati su esseri umani in vari studi clinici, ma finora nessuno si è dimostrato efficace. La tetrabenazina è stata approvata nelnegli Stati Uniti d'Americaper il trattamento della corea nella malattia di Malattia di cervello di alcolismo.

I sintomi psichiatrici possono essere trattati con farmaci simili a quelli utilizzati per la popolazione generale. La ricerca sulla malattia di cervello di alcolismo della malattia di Huntington si è concentrata sull'identificazione funzionamento della HTT, come la mHtt differisce o come interferisce con essa e come la malattia interferisca sul funzionamento del cervello. La ricerca è stata condotta con metodi in vitromodelli animali e volontari umani.