Prevenzione di alcolismo e tabacco fumando ore di classe

La storia di un ex alcolista che è riuscito a vincere la sua fragilità

La migliore clinica su cura di alcolismo in Kazan

Verso una scuola libera dal fumo Guida per il controllo del fumo di tabacco negli ambienti scolastici. Verso una scuola libera dal fumo Guida per il controllo del fumo di tabacco negli ambienti scolastici OPL5. Verso una scuola libera dal fumo. Guida per il controllo del fumo di tabacco negli ambienti scolastici.

Inoltre, si ringraziano tutti gli operatori che con i loro suggerimenti e osservazioni hanno contribuito alla revisione e al miglioramento della guida. Tutti i diritti sono riservati. È possibile riprodurre in toto o in parte il presente manuale purchè non a scopo di lucro, citando gli autori e richiedendo preventivamente l'autorizzazione al proprietario dei diritti.

Il problema del fumo di tabacco 1. Il divieto di fumo 1. Il ruolo dell'Istituzione scolastica 1. La normativa 2. Modalità organizzative di applicazione del divieto di fumo nella scuola 2. I programmi efficaci offerti a livello nazionale 3. Va in tal senso il comune impegno del Ministero della Salute e del Ministero della Pubblica Istruzione in collaborazione con le Regioni e le Province Autonome.

Il progetto prevede di valutare il rispetto della legge a tutela dal fumo passivo, in particolare nei luoghi di lavoro pubblici e privati. Il progetto, inoltre, intende affiancare agli aspetti applicativi della norma iniziative di prevenzione del tabagismo e promozione della salute, in particolare, rivolte ai giovani. Pertanto si è ritenuto opportuno censire le attività di prevenzione offerte dal Servizio Sanitario Nazionale, identificare, sulla base prevenzione di alcolismo e tabacco fumando ore di classe indicatori allo scopo definiti, quelle più efficaci e facilmente riproducibili, per poi diffonderle sul territorio nazionale, con il coinvolgimento di tutte le Regioni attraverso la rete dei Pianificatori regionali formati.

Un ringraziamento è, quindi, dovuto a quanti hanno contribuito con la propria esperienza e competenza alla realizzazione di questo progetto e un ringraziamento va anche a tutti gli operatori sanitari e scolastici, impegnati nel campo della prevenzione del tabagismo con le nuove generazioni, che vorranno avvalersi di questi strumenti nel loro lavoro.

Donato Greco OPL5. Sul campo vengono impegnate risorse e competenze, in vari ambiti di azione, finalizzate a: 1. Ogni area di intervento, pur autonoma, è un tassello e parte integrante, di una unica Strategia regionale globale mirata al contrasto degli innumerevoli danni di ordine sanitario, sociale, economico ed umano provocati dal fumo di tabacco a qualsiasi età.

Si ringraziano quindi tutti coloro che con il proprio contributo ed operato hanno permesso la revisione e il miglioramento della guida e a quanti riterranno utile utilizzarla auspichiamo un lavoro proficuo. Peraltro, la recente normativa di estensione del divieto L. Naturalmente, in un contesto educativo, il rispetto della normativa necessita della costruzione delle motivazioni, fornendo le informazioni sanitarie e culturali che costituiscono il substrato fondante la legge; formando alla legalità, alla convivenza civile e al rispetto degli altri; proponendo modelli educativi di coerenza comportamentale.

Tali progetti sono stati selezionati in quanto esempi di buone pratiche e facilmente riproducibili in realtà diverse. E per chi volesse smettere di fumare? Alcune indicazioni sono contenute in allegato, unitamente ai riferimenti nazionali ai quali è possibile rivolgersi. Nei Paesi industrializzati il fumo attivo rappresenta la principale causa evitabile e prevenibile di malattia e di morte. Il tabacco provoca più decessi di alcol, aids, droghe, incidenti stradali, omicidi e suicidi messi insieme.

Quasi 5 milioni di persone vengono uccise ogni anno nel mondo da malattie fumo- correlate. In Italia, si stima che siano attribuibili al fumo di tabacco Inoltre, coloro che muoiono a causa del tabacco perdono in media 13 anni di prevenzione di alcolismo e tabacco fumando ore di classe di vita Henningfield et al.

La patogenicità del fumo è riconducibile alla presenza di oltre sostanze nocive contenute nel prodotto della combustione del tabacco. Gli effetti cancerogeni del fumo di tabacco sono dovuti principalmente al catrame; il catrame contiene notissimi cancerogeni chimici, quali gli idrocarburi aromatici policiclici e le amine aromatiche. Il fumo è anche un importante fattore di rischio per le prevenzione di alcolismo e tabacco fumando ore di classe respiratorie, essendo la causa principale ad esempio della broncopneumopatia cronica ostruttiva.

I bambini e gli adolescenti che sono fumatori attivi accusano più frequentemente sintomi e malattie respiratorie di maggiore gravità rispetto ai coetanei non fumatori e presentano un ridotto benessere fisico e un potenziale ritardo nella crescita polmonare. Il fumo passivo o SHS Second Hand Smoke è una miscela di fumo secondario ovvero liberato dalla combustione della sigaretta "sidestream smoking" e di fumo esalato da parte del fumatore "tertiary smoke".

Cambiare navigazione ReadkonG. Verso una scuola libera dal fumo Pagina creata da Michele Morandi. Se il tuo browser non supporta JavaScript, ti preghiamo di leggere il contenuto della pagina quaggiù:. Gli Autori OPL5. Pagine che potrebbero piacerti anche. Ipotesi CCNI scuola utilizzazioni e assegnazioni provvisorie a. Oggetto - Calendario operazioni avvio a. Puoi anche leggere. Liceo Scientifico Leonardo da Vinci Genova a.

Statistica delle scuole universitarie - Prevenzione di alcolismo e tabacco fumando ore di classe. Seleziona tutto. Accedi Hai dimenticato la password?